Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

NUOVE PROCEDURE PER IL RILASCIO DEL VISTO STUDIO PER IMMATRICOLAZIONE UNIVERSITARIA ALL’ANNO ACCADEMICO 2020/2021.

Data:

23/07/2020


NUOVE PROCEDURE PER IL RILASCIO DEL VISTO STUDIO PER IMMATRICOLAZIONE UNIVERSITARIA ALL’ANNO ACCADEMICO 2020/2021.

3c8a3258 3bc9 479d a2b8 cd77bd712f95

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA E PRENOTAZIONE DELL’APPUNTAMENTO

Tutti gli studenti che desiderano immatricolarsi a corsi di laurea o laurea magistrale, I semestre, a master universitari o a corsi di dottorato di ricerca presso Università italiane devono presentare domanda di ammissione all’Università tramite il sito www.universitaly.it

Tale modalità di pre-iscrizione universitaria online non si applica invece per i corsi presso i seguenti enti:

- Corsi presso le Istituzioni dell’Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica (AFAM);

- Scuole Superiori per Mediatori Linguistici (SSML);

- Corsi presso gli Istituti di Specializzazione in Psicoterapia;

- Corsi di specializzazione tecnica post-diploma organizzati dagli Istituti Tecnici Superiori (ITS).

Per questi ultimi casi, lo studente dovrà inviare una domanda di pre-iscrizione direttamente all’Ambasciata d’Italia, scrivendo a studi.teheran@esteri.it

Gli studenti che abbiano ottenuto la pre-ammissione da parte delle Università italiane tramite Universitaly (confermata con apposita notifica inviata per email) dovranno presentare domanda di visto studio presso l’agenzia di outsourcing Cox and Kings Global Services (CKGS, presso Galleria Mall, Velenjak, 13th Street) dal 27 luglio 2020 al 15 novembre 2020.

Gli studenti dovranno altresì presentarsi presso la stessa Agenzia e in modalità “Skype”per l’intervista con il personale della Cancelleria Consolare. La data e l’ora dell’intervista verranno fissate (da CKGS) una volta presentata la domanda di visto con la documentazione necessaria.Non saranno sottoposti ad intervista gli studenti che abbiano conseguito il diploma d’istruzione di secondo grado di durata quinquennale o quadriennale presso le scuole italiane (statali o paritarie) all’estero, gli studenti che abbiano conseguito il diploma di lingua e cultura italiana presso le Università per stranieri di Perugia e di Siena, gli studenti che abbiano conseguito le certificazioni dilingua italiana nel grado corrispondente ai livelli C1 e C2 del Consiglio d’Europa, emesse nell’ambito del sistema di qualità CLIQ (Università per stranieri di Perugia, Università per stranieri di Siena, Università Roma Tre Società Dante Alighieri).

Per la prenotazione dell’appuntamento, i richiedenti devono collegarsi al sito http://www.ckgsir.com, registrarsi e prenotare un appuntamento per visto di studio per immatricolazione universitaria, in un giorno disponibile. Si consiglia caldamente di evitare di ricorrere ad altre agenzie o a qualunque tipo di intermediazione a pagamento, soprattutto per quanto riguarda la prenotazione dell’appuntamento, che è GRATUITA.

Si fa presente che la mancata presentazione all’appuntamento prenotato o l’erroneo inserimento di dati personali comporterà di riprenotare.

Anche gli studenti che per essere ammessi al corso di laurea prescelto devono superare una prova preselettiva dovranno chiedere un visto nazionale di tipo D, seguendo la procedura descritta nel paragrafo precedente.

COSTI

Percezione consolare del visto di studio per immatricolazione universitaria: 50€;

tariffa di CKGS: 21€;

prenotazione dell’appuntamento presso CKGS: gratis.

DOCUMENTI RICHIESTI

Documenti necessari per la pratica di visto:

- riepilogo della domanda di pre-iscrizione al corso universitario prescelto generata dal sito www.universitaly.it;

- formulario di domanda gratuito compilato e firmato;

- 3 foto a colori (35x40);

- passaporto e fotocopia della prima pagina (Passaporto con validità residua di almeno tre mesi successivi alla data della prevista uscita dallo spazio Schengen con almeno due pagine non utilizzate);

- copia del biglietto o della prenotazione aerea con nominativo del richiedente;

- disponibilità di una somma di denaro sufficiente a garantire il rimpatrio del richiedente o prenotazione aerea del volo di ritorno;

- prenotazione alberghiera della città universitaria, con nominativo del richiedente (minimo per i primi 10 giorni di soggiorno) oppure dichiarazione di ospitalità da parte di un parente;

- prova di disponibilità economiche (proprie o della famiglia) a copertura del periodo di studi in Italia, equivalenti a 459,83 euro al mese (pari a 5.977,79 euro annuali). A tal fine, si potrà esibire l’estratto conto bancario in lingua inglese degli ultimi 3 mesi, intestato allo studente o ad uno dei genitori (allegando carta di identità del titolare del conto tradotta in italiano o in inglese) e altri dati reddituali della famiglia (Contratto di lavoro/Assicurazione sociale/Dichiarazione dei redditi);

- assicurazione sanitaria a copertura delle prime settimane di soggiorno in Italia, in attesa dell’iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale;

- per corsi in lingua inglese almeno livello B2 superiore delle seguenti attestazioni e con almeno le votazioni minime di seguito riportate: IELTS - 6, TOEFLE - 78, TOLIMO - 600, FCE – 169, DUOLINGO - 90).

- per corsi in lingua italiana, almeno livello B2 delle attestazioni riconosciute dal MIUR ai fini dell’ottenimento della “Certificazione Lingua Italiana di Qualità - CLIQ” (CELI, CILS, Roma Tre e Dante Alighieri).

- 50€ in contanti per la percezione consolare.

Nel caso in cui gli studenti abbiano bisogno di una Dichiarazione di Valore, occorrono altresì i seguenti documenti:

- conferma scolastica del diploma di scuola media superiore in originale;

- originale e traduzione in lingua italiana del diploma definitivo di 12 anni e della pagella quadriennale con le legalizzazioni del Ministero degli Affari Esteri e Ministero della Giustizia;

- originale e traduzione in lingua italiana della laurea di primo livello definitiva e della pagella quadriennale con le legalizzazioni del Ministero degli Affari Esteri e Ministero della Giustizia (solo per corsi di Laurea Magistrale);

- originale e traduzione in lingua italiana della laurea magistrale definitiva e della pagella biennale con le legalizzazioni del Ministero degli Affari Esteri e Ministero della Giustizia (solo per corsi di Dottorato);

- originale e traduzione in lingua italiana della carta d’identità con le legalizzazioni del Ministero degli Affari Esteri e Ministero della Giustizia;

- di tutti i documenti finora indicati, occorre portare, sia in persiano che in italiano, due ulteriori fotocopie;

- riepilogo della domanda di pre-iscrizione al corso universitario in Italia generata dal Portale Universitaly ;

- fotocopia della prima pagina del passaporto (Passaporto con validità residua di almeno tre mesi successivi alla data della prevista uscita dallo spazio Schengen con almeno due pagine non utilizzate);

- descrizione dettagliata, in lingua italiana o inglese, di ogni esame sostenuto nell’ambito della laurea di primo livello (solo percorsi di Laurea Magistrale e solo ove richiesto dall’Università presso la quale lo studente voglia immatricolarsi);

ULTERIORI AVVISI

Gli studenti che desiderano chiedere informazioni sulla procedura di rilascio del visto sono pregati di inviare una email in lingua italiana o inglese all’indirizzo di posta elettronica studi.teheran@esteri.it.

Al momento, tutti i traduttori ufficiali riconosciuti dalla Repubblica Islamica dell’Iran sono accettati anche dall’Ambasciata d’Italia. Per la lista completa consultare il sito www.iacti.ir

Nella concessione degli appuntamenti per la presentazione della domanda di visto presso CKGS sarà data la priorità agli studenti IMAT e a tutti gli altri studenti che desiderino iscriversi a corsi universitari ad accesso programmato e che debbano quindi sostenere i relativi test di ammissione in Italia.

IMPORTANTE: Le procedure sopra descritte sono subordinate alle attuali e future disposizioni emergenziali del Governo italiano e dell’Unione europea in materia di prevenzione e contenimento dell’epidemia del virus COVID 19. La mobilità fisica degli studenti internazionali verso l’Italia potrà essere sostituita se necessario, almeno per tutto il 2020, con attività didattiche a distanza. La decisione finale sul rilascio di un visto per motivi di studio è competenza esclusiva della Rappresentanza diplomatico-consolare. La documentazione prodotta dalle istituzioni di istruzione superiore relativa ai singoli candidati ai corsi richiedenti il visto è da considerarsi di supporto alle procedure valutative delle rappresentanze diplomatiche e non implica automaticamente il rilascio del visto.

Gli studenti che necessitino anche della Dichiarazione di Valore del proprio percorso di studi pre-universitario riceveranno tale Dichiarazione contestualmente al rilascio del visto di studio. In alternativa alla Dichiarazione di Valore gli studenti potranno ottenere, tramite il sito CIMEA (gestito dal Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca), il rilascio di una dichiarazione equivalente. La procedura tramite CIMEA non è di competenza dell’Ambasciata.

LA DEADLINE DEL 15 NOVEMBRE 2020 NON VERRA’ ESTESA


562