Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

TRATTAZIONE MESSAGGI DI POSTA ELETTRONICA CANCELLERIA CONSOLARE

Data:

13/08/2020


TRATTAZIONE MESSAGGI DI POSTA ELETTRONICA CANCELLERIA CONSOLARE

Ai fini di una più rapida trattazione delle e-mail in arrivo, si rammentano qui di seguito le caselle di posta elettronica ordinaria della Cancelleria Consolare e le relative competenze:

• consolato.teheran@esteri.it Pratiche relative a: Passaporti (Cittadini italiani); Iscrizioni, aggiornamenti, cancellazioni A.I.R.E.; Atti di Stato Civile da registrare in Italia e/o legalizzare; Questioni di cittadinanza italiana(riconoscimenti/richieste acquisto cittadinanza italiana); Legalizzazioni (diverse da legalizzazioni di documenti scolastici); richieste di attribuzione Codice Fiscale italiano (opportunamente documentate); Atti notarili; rinnovo Patenti di Guida italiane; Esercizio del voto all’estero.​

• visti.teheran@esteri.it Informazioni generali sui visti. Tutte le domande di visto (sia C che D) dovranno essere presentate all’Agenzia Cox & Kings Global Services, con l’eccezione delle richieste di visto relative a congiunti di I^ grado di cittadini UE (coniugi, figli, genitori, suoceri), che dovranno essere presentate (tramite appuntamento) presso i locali della Cancelleria Consolare. Non saranno prese in considerazione richieste di revisione di dinieghi. ​

• studi.teheran@esteri.it Richieste di legalizzazioni e rilascio Dichiarazione di Valore da parte di cittadini iraniani, che vogliano proseguire i propri studi in Italia e che in questo momento risiedano in paesi diversi dall’Iran. Non saranno prese in considerazione richieste di appuntamenti per Legalizzazionidi titoli di studio e Dichiarazioni di Valore connesse ad appuntamenti per richieste di visto per motivi di studio da parte di cittadini iraniani residenti in Iran (vedasi al riguardo la sezione “Studiare in Italia).​

Messaggi inviati su caselle di posta non pertinenti con l’oggetto del messaggio non potranno essere presi in considerazione; si raccomanda inoltre di evitare comunicazioni multiple aventi il medesimo oggetto.


569