Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

A.I.R.E. (Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero)

L’AIRE (Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero)

è

l’anagrafe di tutti i cittadini ITALIANI che risiedono all’estero

per oltre 12 mesi

ed è gestita dai Comuni coi dati provenienti dalle Ambasciate e dai Consolati.

CHI DEVE ISCRIVERSI ALL’AIRE

Hanno l’obbligo di iscriversi

tutti i cittadini italiani che hanno trasferito la propria residenza all’estero e che la mantengano o intendano mantenerla per almeno 12 mesi;

tutti i cittadini che già risiedono all’estero, o perché sono nati all’estero, o per successivo acquisto della cittadinanza italiana a qualsiasi titolo.

Non possono iscriversi all’AIRE:

coloro che si trasferiscono all’estero per meno di 12 mesi;

i lavoratori stagionali;

i dipendenti di ruolo dello Stato in servizio all’estero, che siano notificati ai sensi delle Convenzioni di Vienna sulle relazioni diplomatiche e sulle relazioni consolari.

COME ISCRIVERSI ALL’AIRE

L’iscrizione, del tutto gratuita, dev’essere effettuata entro 90 giorni dal trasferimento della residenza nel territorio di competenza dell’ambasciata o consolato competente. Il termine dei 12 mesi discrimina quindi fra chi è soggetto all’obbligo di iscrizione AIRE (chi risiede o prevede di risiedere all’estero per un periodo superiore ai 12 mesi) e chi non lo è. Non è necessario quindi che siano trascorsi 12 mesi per richiedere l’iscrizione, al contrario essa va effettuata entro 90 giorni dall’espatrio.

L’iscrizione deve essere preferibilmente effettuata online, collegandosi a FAST IT , seguendo la procedura e allegando la documentazione richiesta.

Alternativamente, è possibile procedere all’iscrizione inviando un’email a consolato.teheran@esteri.it

COSA SERVE PER ISCRIVERSI?

Prima di avviare la procedura, è necessario accertarsi di avere quanto segue:

un documento d’identità attuale o recente, meglio se italiano, per sé e per ciascuno dei familiari conviventi;

una prova di residenza in Iran all’indirizzo dichiarato quale ad esempio la bolletta di utenze domestiche o un contratto d’affitto (solo la pagina con il nome dell’affittuario e l’indirizzo dell’abitazione) o corrispondenza recante il proprio nome e l’indirizzo dichiarato.

PERCHÉ ISCRIVERSI E QUALI SONO I VANTAGGI

L’iscrizione all’AIRE è un diritto-dovere del cittadino e costituisce il presupposto indispensabile per usufruire di una serie di servizi consolari forniti dalle Rappresentanze all’estero, nonché per l’esercizio di importanti diritti, tra i quali la possibilità di votare per corrispondenza in occasione delle elezioni politiche e dei referendum in Italia.

La Legge n. 213 del 30 dicembre 2023, in vigore dal 1° gennaio 2024, introduce un nuovo regime sanzionatorio per i cittadini italiani residenti all’estero che non sono iscritti all’AIRE, prevedendo una sanzione amministrativa pecuniaria da 200 euro a 1.000 euro per ciascun anno di mancata iscrizione, fino a un massimo di 5 anni.

Le sanzioni amministrative non possono essere retroattive. Pertanto non si potrà essere sanzionati per il periodo precedente al 1° gennaio 2024.

Ogni adempimento relativo all’accertamento della violazione in materia di iscrizione anagrafica e all’irrogazione della sanzione resta di competenza esclusiva dei Comuni.